Hayden Panettiere | Zapster Blog


In arrivo un nuovo film su Amanda Knox

{lang: 'it'}

Su Amanda Knox e sul caso dell’omicidio di Perugia è già stato realizzato un film televisivo che aveva come protagonista Hayden Panettiere, ma ora pare che ne sia in arrivo un altro, le cui riprese dovrebbero iniziare a novembre qui in Italia: il titolo sarà The face of an angel e avrà la particolarità di vedere, fra i membri del cast, la splendida modella Cara Delevingne, che compirà dunque il salto di qualità passando dalle passerelle alla recitazione.
Non è ancora chiaro il ruolo che le verrà affidato, che sarà senz’altro di primo piano, ma non quello della protagonista; insieme a lei, nel cast troveremo altri due elementi molto validi, vale a dire Daniel Brühl, recentemente visto in Rush nel ruolo di Niki Lauda, e il bravissimo Colin Firth.

Fonte: In arrivo un nuovo film su Amanda Knox

Tags: , , , , ,

Dopo la fiction di Mediaset, ora arriva il libro – verità di Amanda Knox

{lang: 'it'}

Dopo la discussa e polemizzata fiction sull’omicidio di Perugia, andata in onda lunedì sera su Canale 5 e con protagonisti Hayden Panettiere e Paolo Romio, ecco arrivare il libro – verità di Amanda Knox, la vera protagonista della vicenda: la ragazza dapprima accusata dell’assassinio di Meredith Kercher, insieme al suo fidanzato Raffaele Sollecito, per poi essere scarcerata in seguito a nuove prove che avrebbero dimostrato la sua innocenza.
Stando a quanto riportato dal settimanale Oggi, la Knox starebbe infatti lavorando a un suo personalissimo libro di memorie, che verrebbe poi pubblicato dalla Harper Collins che, in cambio, avrebbe offerto alla ragazza la bellezza di quattro milioni di dollari: secondo gli accordi, il libro non dovrebbe superare le trecento pagine, ma Amanda avrebbe molte cose da raccontare e sembra che per lei non sia affatto facile rispettare questo limite.
Ad ogni modo, pare che il libro sarà disponibile in libreria a partire dal prossimo 30 aprile, quando, cioè, il processo sarà definitivamente concluso.
Fonte: Dopo la fiction di Mediaset, ora arriva il libro – verità di Amanda Knox

Tags: , , , , , ,

Mediaset diffidata per il film su Amanda Knox

{lang: 'it'}

Questa sera, in prima serata su Canale 5, verrà trasmesso il discusso film americano incentrato sulla figura di Amanda Knox e sul raccapricciante delitto di Perugia, del quale verrà mostrato dettagliatamente anche il processo: nelle vesti di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, il suo fidanzato, troveremo la bella Hayden Panettiere e Paolo Romio.
La pellicola ha sollevato moltissime polemiche, anche perché, all’epoca in cui è stata girata, i suoi protagonisti non erano ancora stati assolti: i genitori di Meredith Kercher, la vittima del brutale omicidio, hanno tentato più volte di far sospendere la lavorazione del film ma, sfortunatamente per loro, le loro richieste si sono rivelate tutte vane.
Nei confronti di Mediaset è scattata una diffida, volta ai impedire che il film venga trasmesso: al momento, tuttavia, pare proprio che anche questo procedimento non sia servito a nulla, per cui la pellicola dovrebbe pertanto andare in onda stasera, come previsto dal palinsesto.

Fonte: Mediaset diffidata per il film su Amanda Knox

Tags: , , , , ,

Omicidio di Meredith Kercher: film in onda negli USA. Partono le querele

{lang: 'it'}

A dispetto delle diffide piovutele addosso tanto dalla famiglia della presunta assassina (condannata in primo grado) Amanda Knox, che di quella della vittima Meredith Kercher, il canale televisivo americano (via satellite) Lifetime ha deciso di mandare in onda comunque il film tv Amanda Knox: murder on trial in Italy questa sera alle otto.
La pellicola che vede la giovane star Hayden Panettiere nei panni di Amanda Knox e l’italiano Paolo Romio in quelli del co-imputato, in quanto presunto complice, Raffaele Sollecito, andrà però in onda senza la scena dell’accoltellamento di Meredith da parte della protagonista, inizialmente inserita come mera ricostruzione della tesi accusatoria e poi tagliata per paura che potesse in qualche modo indicare una maggiore probabilità della colpevolezza di Amanda.
Se la produzione pensava di evitare grane legali con questo espediente, però, ha decisamente sbagliato di grosso: la famiglia Sollecito, infatti, avrebbe già depositato davanti alle corti newyorchesi una richiesta di risarcimento danni di ben 100 milioni di euro e a quanto pare anche i legal della famiglia Kercher avrebbero richiesto un sequestro della pellicola. Iniziative analoghe sono meditate anche dalla famiglia Knox, che per altro lamentò fin da subito che la messa in onda del film avrebbe potuto nuocere gravemente alla causa di Amanda.
A quanto pare era stato richiesto l’intervento anche della magistratura italiana, ma sembra che, con la solida proverbiale rapidità che caratterizza le corti nostrane, l’udienza fosse stata fissata per la fine di marzo, un mese abbondante dopo la data prevista per la messa in onda della pellicola.
Un’ulteriore curiosità: sul sito web dello sceneggiato sono elencate le differenze tra giustizia italiana e giustizia americana. Inutile dire che l’opinione che trasuda dal breve paragrafetto è che il solo e unico sistema giudiziario a prova di ingiustizie sia quello a stelle e strisce. L’opinione per altro è ribadita dai commenti rilasciati dagli utenti del sito (anch’essi americani, naturalmente).
Evidentemente i nostri “cugini” d’Oltreoceano hanno la memoria breve: si sono dimenticati che, grazie al loro meraviglioso sistema, chi ha molti soldi può quasi sempre uscire indenne da un processo, anche quando le prove sono schiaccianti, cosa capitata per esempio a O.J. Simpson, il quale, una volta assolto, si prese anche la briga di scrivere il libro “Se fossi stato io“, ricostruendo, in forma ipotetica, l’omicidio della moglie.
Ogni sistema è naturalmente soggetto ad errori e perfettibile, anche il nostro, ma pensare che tutto il mondo debba adeguarsi al proprio punto di vista è un atto di presunzione che di solito impedisce di vedere la trave nel proprio occhio… Fonte: Omicidio di Meredith Kercher: film in onda negli USA. Partono le querele

Tags: , , ,

Pronto, tra le polemiche, il film sull’omicidio di Meredith Kercher

{lang: 'it'}

Amanda Knox: Murder On Trial in Italy è stato ultimato e dovrebbe andare in onda il prossimo 21 febbraio sulla pay-tv statunitense Lifetime. Si tratta, come il titolo stesso lascia intendere, del film inchiesta sul brutale omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, per il quale sono stati finora condannati in primo grado l’ivoriano Rudy Guede (e per lui la condanna è ormai diventata definitiva), la studentessa americana Amanda Knox e l’italiano Raffaele Sollecito.
Lifetime ha pubblicato sul proprio sito Internet il trailer ufficiale della pellicola, da cui si evince che si tratta di una produzione “al risparmio” (nonostante la presenza della star hollywoodiana Hayden Panettiere, nei panni di Amanda), se non addirittura dozzinale, in cui si gettano ombre, tanto sui protagonisti (Amanda è dipinta come una figura ambigua e le scene dell’omicidio seguono la ricostruzione fatta dagli inquirenti), quanto sulle forze di polizia e sulla magistratura italiana, che vengono giudicati secondo gli standard statunitensi (ricordiamo che in Italia “il ragionevole dubbio” non esiste; esiste piuttosto “il soggettivo convincimento del giudice“, che è addirittura sancito dalla stessa costituzione). Insomma, per non saper né leggere, né scrivere, il film, da quanto si può vedere finora, getta fango su tutti.
E, ovviamente, scontenta tutti. Scontenta la famiglia Knox, anzitutto, che, attraverso i propri legali ha fatto giungere alla produzione una diffida alla messa in onda, in quanto il film conterrebbe elementi “altamente lesivi della reputazione di Amanda“, soprattutto perché a breve (il prossimo 12 di marzo) ci sarà il processo d’appello e la cosa potrebbenaturalmente nuocere alla causa della ragazza.
Scontenta la famiglia di Meredith Kercher, la vittima, sia perché il focus è incentrato sulla presunta assassina (che viene considerata una sorta di eroina/antieroina, a seconda dell’impostazione che lo spettatore preferisce sposare), sia perché il processo d’appello è ancora in corso.
E sicuramente non mancherà di dar fastidio e ai magistrati italiani chiamati a giudicare il caso, qualora vi ravvisino un tentativo di “tirar loro la giacchetta“, anzi: la toga.
Certo al di là delle giuste riserve di tutte le parti coinvolte, c’è da considerare che rimangono le perplessità sulla qualità di un’opera che ha la sua unica ragion d’essere nel fatto che il caso è ancora “caldo”. Lifetime sembra voler compiere un’operazione di squallido sciacallaggio mediatico, che fa apparire ridicole persino certe cadute di stile della televisione italiana.
Staremo a vedere se la diffida dei legali di Amanda sortirà qualche effetto.
La rete americana, tanto, il suo scopo lo ha già raggiunto: pubblicità a buon mercato.
Sulla pelle degli altri. Fonte: Pronto, tra le polemiche, il film sull’omicidio di Meredith Kercher

Tags: , , , , ,

The Amanda Knox Story, novità nel cast

{lang: 'it'}

In via di completamento il cast di The Amanda Knox Story, film tv ispirato all’assassinio a Perugia della studentessa britannica Meredith Kercher. Dopo Hayden Panettiere, messa sotto contratto qualche settimana fa per recitare nel ruolo di Amanda, alcune agenzie hanno battuto la notizia che anche Paolo Romio, Vincent Riotta e Marcia Gay Harden saranno tra i protagonisti sul set il prossimo mese di novembre, quando inizieranno le riprese.
Romio, visto recentemente nella serie tv poliziesca della Rai Io e mio figlio, vestirà i panni di Raffaele Sollecito, fidanzato della Knox; per Riotta (Nine) è pronto il ruolo del Pubblico Ministero Mignini, mentre Marcia Gay Harden, già Oscar per il ruolo in Pollock (2001), sarà la madre di Amanda. Fonte: The Amanda Knox Story, novità nel cast

Tags: , , , , , , ,

Hayden Panettiere: ancora polemiche per il film su Amanda

{lang: 'it'}

A novembre cominceranno le riprese del film tv sulla vicenda di Amanda Knox, la studentessa condannata in primo grado per l’omicidio di Meredith Kercher.
La famiglia della vittima ha protestato più volte riguardo la realizzazione del film, ma nonostante questo, sembra proprio che il progetto del regista austriaco Robert Dornhelm stia per andare in porto.
Siamo coperti legalmente il caso è una faccenda pubblica
ha dichiarato.
Il regista fino a poco tempo fa non conosceva il caso in tutti i suoi dettagli. Dornhelm si perciò informato sui protagonisti, sulla vicenda e ha visitato il luogo in cui si sono svolti i fatti, senza mai schierarsi a favore di nessuno.
Cerco di rimanere obiettivo, tratterò la storia come un dramma con un grande punto interrogativo alla fine. La storia sembra incredibile, una ragazza carina, una studentessa ben educata e di buona famiglia. Poi subentra la famosa banalità del male, la bestia nascosta in una persona del tutto normale, la stessa che potrebbe essere in noi.
Per il ruolo di Amanda, è già pronta Hayden Panettiere; staremo a vedere come finirà, anche perchè ad opporsi alla realizzazione del film non sono solo i parenti di Meredith, ma anche i genitori di Amanda che hanno dichiarato:
mia figlia Amanda ha saputo dei libri e dei film che stanno parlando di lei. Cosa ne pensa? Pensa che tutto ciò sia bizzarro. Fonte: Hayden Panettiere: ancora polemiche per il film su Amanda

Tags: , , ,

Hayden Panettiere: dopo Heroes sarà Amanda Knox

{lang: 'it'}

Hayden Panettiere è stata messa sotto contratto dalla casa di produzione statunitense Lifetime per vestire i panni della protagonista in The Amanda Knox Story, serie tv che sbarcherà sui teleschermi USA nel 2011 raccontando l’efferato delitto di Meredith Kercher, studentessa inglese assassinata la notte del 1 novembre 2007 a Perugia.
Lo scorso mese di luglio era circolata la notizia sulla lavorazione dello show, e tra i nomi delle “papabili” protagoniste erano spuntati anche quelli di Megan Fox e Lindsay Lohan; a spuntarla è stata invece Hayden Panettiere, 21 anni compiuti ad agosto, che non ha alle spalle una carriera cinematografica di alto livello, ma ha raggiunto la popolarità proprio sul piccolo schermo recitando per ben 74 episodi in Heroes.
The Amanda Knox Story sarà diretto da Robert Dornhelm, esperto regista austriaco di origini rumene che nel 1977 dirige per la prima volta un film documentario, I Ragazzi di Theatre Street, che fu nominato all’Oscar come miglior documentario. Alla sceneggiatura lavorerà invece Wendy Battles (Law & Order, CSI: NY). Fonte: Hayden Panettiere: dopo Heroes sarà Amanda Knox

Tags: , , , , , , ,

Tefelfilm: Heroes cancellato?

{lang: 'it'}

Della possibile chiusura di Heroes se ne era già parlato qualche mese fa, ma le speranze che la serie potesse “sopravvivere” almeno un’altra stagione erano molte. Oggi la situazione è sostanzialmente capovolta, e la NBC sembra ormai convinta nel non voler più finanziare un quinto ciclo di episodi.
Alla base della decisione gli indici di ascolto, letteralmente crollati in questi quattro anni: dai 14,4 milioni di telespettatori (medi) della prima stagione, si è passati ai 6,5 della quarta, con un pessimo risultato per la puntata finale dello scorso 8 febbraio (in Italia sbarcherà il 26 luglio), quando appena 4,4 milioni di appassionati hanno seguito davanti ai teleschermi la serie.
A questo punto i boss della NBC hanno due possibilità: o cancellare definitivamente Heroes, oppure, e questa è sicuramente la preferita dai fan, produrre un mini-finale anche solo di due ore per salutare gli appassionati e chiudere senza polemiche le storylines lasciate aperte nella quarta stagione. Se ne saprà di più lunedì prossimo, quando verrà annunciato il palinsesto 2010/2011.
Fonte: Tefelfilm: Heroes cancellato?

Tags: , , , ,

Heroes 4, da stasera su Sci Fi

{lang: 'it'}

Appuntamento da non perdere questa sera alle ore 21 per i tanti appassionati di Heroes: sul canale Sci Fi (Steel – Premium Gallery DTT di Mediaset) debutta infatti la quarta stagione inedita del telefilm. La quarta stagione si compone di diciannove episodi: la novità saliente è l’arrivo in città del “Circo dei fratelli Sullivan”: Robert Knepper (Prison Break), nel ruolo di Samuel, ne è l’ambiguo gestore mentre Dawn Oliveri, nei panni di Lydia, è membro della “carovana circense” e spalla di Samuel. Entrambi dotati di particolari capacità, hanno il compito di rintracciare gli altri Heroes sparsi sulla Terra.
Nonostante le voci su di una possibile chiusura del telefilm a causa degli ascolti non troppo elevati, in una recente intervista concessa pochi giorni dopo la messa in onda negli USA dell’ultima puntata della quarta stagione (avvenuta lo scorso 8 febbraio), l’attore Greg Grunberg si è detto sicuro di un ritorno di Heroes sul piccolo schermo anche per una quinta stagione, soprattutto in considerazione degli avvenimenti raccontati nell’ultimo episodio, che in Italia verrà trasmesso soltanto a luglio. Fonte: Heroes 4, da stasera su Sci Fi

Tags: , , , , , , ,