Nintendo | Zapster Blog


Nintendo si lancia alla conquista degli smartphone

{lang: 'it'}

Quello che solo qualche tempo fa sembrava fantascienza, cioè che Nintendo potesse capitolare e arrendersi allo strapotere della piattaforma smartphone sembra invece ormai prossimo ad accadere. Almeno a giudicare da alcuni indizi.
Il primo arriva dalla viva voce del presidente Satoru Iwata che, sul canale streaming Nintendo Direct ha comunicato che è di imminente rilascio, su Android e iOS un’apposita applicazione che consentirà di collegarsi direttamente al Miiverse, il social network di casa Nintendo in cui gli utenti assumono le fattezze di pupazzetti con il testone grosso e possono chattare e scambiarsi messaggi liberamente.
L’applicazione di per sé lascia il tempo che trova in ambienti che per il messaging istantaneo già da tempo dispongono di killer-app come Skype, ChatOn, Whatsup, Viber e similari, ma è importante perché tenta di recuperare il pubblico degli utenti Nintendo in un ambiente esterno al mondo delle console.
E arriviamo così al secondo indizio: già da qualche mese (dallo scorso novembre per la precisione) sulla versione nipponica di iTunes è disponibile, a poco meno di due euro, una versione del PokeDex compatibile con iPhone. In pratica si possono gestire, vedere e ordinare i Pokémon catturati e collezionati nei vari titoli Nintendo anche sul proprio smartphone targato Apple.
Fino a oggi era un’operazione consentita solo tra console Nintendo (di solito concepita per le macchine portatili), quindi è un bel passo in avanti.
Significa che presto potremo vedere anche brand storici come SuperMario, Zelda e Metroid sul nostro cellulare? Forse.
Se l’espansione delle piattaforme mobili continua così e il mondo Nintendo portatile continua a perdere quota è un’opzione non più tanto peregrina. Fonte: Nintendo si lancia alla conquista degli smartphone

Tags: , , , , , , ,

In Giappone acquistare codici per riscattare giochi 3DS sarà conveniente

{lang: 'it'}

I negozi della catena giapponese Seven Eleven hanno dichiarato che acquistare in negozio un codice per riscattare dal Nintendo eShop di 3DS la versione digitale di un gioco, costerà meno che acquistare la versione fisica dello stesso titolo.
Come esempio riporta i codici del nuovo Mario (New Super Mario Bros. 2) e Oni Training verranno venduti rispettivamente a 4.480 Yen e 3.580 Yen, mentre le release fisiche costeranno 4.800 Yen e 3.800 Yen.
Purtroppo non si sa ancora se questa iniziativa è limitata a questa catena di negozi oppure verra estesa a tutti i giochi acquistati da canali digitali, purtroppo in America per il momento, i titoli digitali costano ancora come quelli retai Fonte: In Giappone acquistare codici per riscattare giochi 3DS sarà conveniente

Tags: , , , ,

Nintendo annuncia album di carte virtuali in collaborazione con McDonald’s

{lang: 'it'}

Da venerdì 27 luglio partirà in tutt’Italia un’operazione congiunta Nintendo-McDonald’s: in pratica I possessori della console portatile in 3D di Nintendo avranno a disposizione un Album con cui scambiare e raccogliere una serie di carte virtuali raffiguranti alcuni dei loro personaggi preferiti. Alcune carte saranno disponibili in 3D, altre saranno caratterizzate da immagini completamente nuove create appositamente per l’Album di Carte Virtuali.
Per iniziare la raccolta è sufficiente visitare l’eShop Nintendo e ottenere gratuitamente il primo Card Pack, che include l’Album di Carte Virtuali e le prime 5 carte virtuali. La prima collezione sarà caratterizzata da personaggi ben noti come Mario e Sonic, per citarne alcuni. Ulteriori carte virtuali saranno distribuite regolarmente attraverso SpotPass: ciò significa che in breve tempo sarà possibile raccogliere un sacco di carte nell’Album di Carte Virtuali e iniziare a scambiarle con gli amici.
Come in tutte le collezioni di carte che si rispettino è possibile che capitino dei doppioni, che serviranno per gli scambi con gli amici e permetteranno di riuscire a completare la raccolta.
Naturalmente alcune carte sono più difficili da trovare di altre ma ci sono vari modi per ottenerle al di là del semplice scambio con gli amici. Per sbloccare le carte più rare, non resta che portare sempre con sé il proprio Nintendo 3DS. Camminando con la console in modalità Riposo è infatti possibile guadagnare ogni giorno fino a 10 Monete Gioco che possono essere utilizzate per ottenere le carte rare.
Inoltre, alcune carte rare saranno disponibili partecipando a determinati eventi o visitando alcune location particolari.
Grazie a una partnership siglata da Nintendo Italia e McDonald’s, da fine luglio, nella maggior parte dei ristoranti italiani del Gruppo, verrà installata, grazie al supporto tecnico di BT Italia, una Nintendo Zone, servizio interattivo che permetterà di ottenere in esclusiva, alcune tra le carte virtuali più rare della collezione. Fonte: Nintendo annuncia album di carte virtuali in collaborazione con McDonald’s

Tags: , ,

Gli sviluppatori di Gearbox entusiasti della WiiU

{lang: 'it'}

Brian Martel, cofounder e chief creative officer di Gearbox, ha affermato che un’eventuale versione Wii U di Borderlands 2 sarebbe fantastica:
Siamo molto eccitati all’idea di portare su Wii U Aliens: Colonial Marines. Avremo un approccio cauto, ed il nostro publisher 2K osserverà con attenzione il risultato.
Se Borderlands 2 fosse su Wii U, penso che la cosa per cui sarei più eccitato sarebbe la gestione dell’inventario: su Wii U sarebbe semplicemente fantastico, gli artworks potrebbero avere veramente una ottima resa con la nuova gestione delle risoluzioni e delle textures. Credo che il prodotto Nintendo sia davvero una buona console.

Siamo ovviamente ben lontani dall’annuncio di una versione Wii U di Borderlands 2, ma il messaggio è piuttosto chiaro: 2K osserverà con attenzione le vendite Wii U di Aliens: Colonial Marines (titolo che verrà però pubblicato da SEGA), e se ne resterà colpita, il preannunciato porting potrebbe vedere la luce anche sulla nuova console ammiraglia della casa, Nintendo stessa dal canto suo ha manifestato l’intenzione di rendere la versione Wii U di Aliens: Colonial Marines la migliore vista fino ad ora. Fonte: Gli sviluppatori di Gearbox entusiasti della WiiU

Tags: , ,

Resident Evil: The Mercenaries 3D

{lang: 'it'}

Mercenaries, dopo essere stato un gradito add-on per Resident Evil 4 e Resident Evil 5 si trasforma in un titolo stand-alone per Nintendo 3DS. Nel trasporto alcune cose sono state ovviamente limate, implementate e ripulite. Ci sono più personaggi giocabili, più armi, il sistema dell’inventario è stato modificato e si possono gestire sorta di alberi delle abilità. I livelli sono leggermente più fantasiosi rispetto all’originale, ma anche qui la storia non è l’elemento fondamentale. Fondamentale è ripulire lo schermo dai mangiacervelli, più se ne fanno fuori e meglio è. Da soli o in compagnia.
[Scheda del Gioco] | [Screenshots] | [Cerca il miglior prezzo]

[Tutte le immagini su Gamez.it]

Tags: , , , , ,

Il Nintendo 3DS potrebbe nuocere agli occhi dei bambini, parola di Nintendo

{lang: 'it'}

Si avvicina la data del lancio nipponico per la nuova console di casa Nintendo: lo spettacolare Nintendo 3DS, apparecchio in grado di far videogiocare (e scattare foto) in 3 dimensioni senza l’ausilio di scomodi occhialini.
Meraviglie della tecnologia, non c’è che dire, non fosse che c’è un piccolo problema: può essere nocivo per la vista degli utenti.
La stessa casa costruttrice sconsiglia un utilizzo della console per sessioni superiori ai 30 minuti, mentre per quanto riguarda i bambini fino all’età di 6 anni ne sconsiglia del tutto l’utilizzo.
Ovviamente l’effetto è diverso da persona a persona e Nintendo ha comunque inserito sullo chassis della nuova portatile uno slider 3D, che può arrivare a disattivare del tutto la tridimensionalità, ma sul fatto che gli occhi di grandi e piccini siano destinati ad affaticarsi molto, causa l’overload di informazioni non c’è proprio alcun dubbio.
Intendiamoci: la cosa non vale solo per il Nintendo 3DS, ma si applica a tutti gli apparecchi e le proiezioni che sfruttino le tre dimensioni, come ben sanno i genitori di bimbi sotto i sei anni che, anche in Italia, sono chiamati a firmare gravose liberatorie, qualora vogliano far assistere i propri figli a uno spettacolo cinematografico in 3D. Va anzi apprezzata ed elogiata l’onestà di Nintendo nel mettere sul tavolo tutte le problematiche possibili, derivanti da un abuso di questa tecnologia, cosa che altri produttori di hardware videoludico o legato all’home video, per esempio, non stanno facendo, o per lo meno non stanno facendo con la stessa enfasi.
C’è però il fatto che, come tutti i videogiocatori sanno benissimo, la sessione media di gioco è normalmente di gran lunga superiore alla mezz’ora, tanto più che alcuni titoli (come ad esempio il bellissimo nuovo capitolo di Metal Gear Solid) contengono lunghissimi filmati, non sempre skippabili.
E anche al di là di questa considerazione, comunque, rimane una inquietante questione di sottofondo, tanto a livello sociale, quanto economico-commerciale: il 3D è una tecnologia realmente sostenibile sul lungo periodo, o è destinata a diventare un boomerang per i consumatori e un bagno di sangue per le aziende che vi hanno investito? Fonte: Il Nintendo 3DS potrebbe nuocere agli occhi dei bambini, parola di Nintendo

Tags: , ,

Donkey Kong Country Returns

{lang: 'it'}

Era dai tempi del Super Nintendo che Donkey Kong Country non si vedeva su una console domestica, adesso finalmente l’attesa è terminata e un grande classico torna in edizione riveduta e aggiornata. Gli animali di Donkey Kong Island sono finiti vittime di un incantesimo e si sono buggerati la scorta di banane del nostro gorillone, il quale, ovviamente, non ci sta e tenta di recuperare il bottino, con l’aiuto del figlio Diddy. Il gorllino, oltre che a garantire nuove mosse speciali al padre, consente anche l’opzione per il multiplayer cooperativo. Sensazionale la nuova grafica, adguata al Wii.
[Scheda del Gioco] | [Screenshots] | [Cerca il miglior prezzo]

[Tutte le immagini su Gamez.it]

Tags: , , , ,

Nintendo 3DS: questa settimana la data di uscita

{lang: 'it'}

Secondo il prestigioso quotidiano tedesco Bild, Nintendo rivelerà entro questa settimana le date ufficiali e i particolari del lancio della sua nuova console portatile Nintendo 3DS.
Stando a quello che dicono i giornalisti di Bild, i giapponesi saranno i primi a poter mettere le mani sul gioiellino Nintendo, visto che il lancio sul mercato nipponico sarebbe previsto per il prossimo 11 di novembre. Chi si aspettava un lancio in contemporanea mondiale è invece destinato a rimanere parecchio deluso: si parla di primavera 2011 per l’Europa, mentre il Nordamerica non è nemmeno menzionato dai giornalisti teutonici (ma forse per mera impostazione Europa-centrica).
Buona notizia il prezzo, invece, visto che, contrariamente alle aspettative più pessimistiche di taluna parte della stampa, si parla di 200 €.
C’è da crederci? Diciamo che le possibilità sono buone, soprattutto in considerazione del fatto che la sede centrale di Nintendo Europe è in Germania. Ad ogni modo avremo conferma entro la fine di questa settimana (in teoria). Fonte: Nintendo 3DS: questa settimana la data di uscita

Tags: , ,

Gadget curiosi: arriva la mitraglietta per Wii

{lang: 'it'}

Lo sparatutto è uno dei generi videoludici più immersivi in assoluto, ma c’è ancora molto che si possa fare per dare ai giocatori la sensazione di vivere realmente ciò che avviene sullo schermo. Così, mentre alcuni – correttamente – perseguono la strada del 3D, altri provano invece con le interfacce naturali.
E cosa ci può essere di più naturale dello stringere tra le mani un controller a forma di mitragliatrice MP5, calibro Nato 7,62?
Non riusciamo a immaginare molto altro, soprattutto perché il controller in questione, che verrà distribuito nei negozi da Ble Entertainment entro il mese di settembre al prezzo di 79,90 €, è una riproduzione fedelissima della su citata arma da guerra prodotta dalla germanica Heckler & Koch.
La particolarità di questo controller è che non si tratta di un semplice guscio, in cui poi infilare Wiimote e Nunchuck, ma di un’unica periferica che integra entrambi i comandi, con i relativi tasti posizionati in modo da garantire un facile utilizzo.
Ottima anche la risposta ai movimenti del polso del giocatore e, per sovrappiù, il realismo della simulazione è
accresciuto anche da un sistema di vibrazione e altoparlante integrato. L’alimentazione in questo caso è garantita da due banali pile stilo.
Insomma un gadget da provare assolutamente, nella speranza che Nintendo e gli altri publisher dedichino in futuro più attenzioni al pubblico degli hard-core gamer, come promesso in occasione dell’ultimo E3. Fonte: Gadget curiosi: arriva la mitraglietta per Wii

Tags: , , , , ,

THQ lancia la tavoletta grafica per Nintendo Wii

{lang: 'it'}

Il Nintendo Wii ha senz’altro rivoluzionato il mercato videoludico, sia perché ha introdotto nel magico mondo dei videogiochi un’utenza che prima non conosceva questo genere di intrattenimento, sia per la rivoluzionaria interfaccia, la prima basata su sensori di movimento.
C’è però una cosa che mancava al Nintendo Wii, per ovvi motivi: un’interfaccia touch. Ecco quello sembrava destinato a rimanere appannaggio esclusivo dell’altra console di casa Nintendo: il Nintendo DS.
D’ora in poi non sarà più così: la britannica THQ ha infatti annunciato di aver realizzato una tavoletta grafica per Nintendo Wii a cui ha dato il nome in codice di uDRAW.
uDRAW uscirà nel corso del 2011 e avrà un prezzo al pubblico di 69,99 dollari (grossomodo 55 €, al cambio attuale) e verrà venduta insieme al software uDRAW Studio, essenzialmente un programma di grafica.
Già al lancio della tavoletta di THQ dovrebbero rendersi disponibili dei titoli che la usino come “controller”: il gioco di società Pictionary e l’avventura arcade Dood’s Big Adventure. Questi prodotti dovrebbero avere un prezzo al pubblico di 29,99 dollari, (23 € circa).
uDRAW è inoltre dotata di uno slot SD per salvare i propri disegni e trasportarli su un computer, in modo tale da poterli stampare. Fonte: THQ lancia la tavoletta grafica per Nintendo Wii

Tags: , , , , ,