Rupert Wyatt | Zapster Blog


Rupert Wyatt regista di Night Film

{lang: 'it'}

Rupert Wyatt ha rinunciato a dirigere il sequel de L’alba del pianeta delle scimmie in favore di un film di genere totalmente diverso, che è già facilmente intuibile dal suo titolo, vale a dire Night Film: la pellicola è ispirata al romanzo di Marisha Pessl, che in Italia verrà pubblicato il prossimo agosto.
La trama vede come protagonista Scott McGrath, giornalista investigativo che cerca di far luce sul misterioso suicidio di una giovane donna, il cui corpo è stato ritrovato all’interno di un magazzino di Manhattan: ben presto, l’uomo scoprirà che la ragazza non è altri che la figlia di un eccentrico e solitario regista horror, ritiratosi dalla scena pubblica da ormai trent’anni, ma forse dietro questo suo ritiro si cela qualcosa di più. Fonte: Rupert Wyatt regista di Night Film

Tags: , , ,

In arrivo il sequel de L’alba del pianeta delle scimmie

{lang: 'it'}

L’alba del pianeta delle scimmie, film del 2011 diretto da Rupert Wyatt, era uscito come prequel del famoso Il pianeta delle scimmie, proponendosi di spiegare l’origine degli avvenimenti raccontati nella pellicola fantascientifica: ora, per la gioia degli appassionati della saga, è in arrivo un sequel del prequel.
Sembra un gioco di parole, eppure è quanto accadrà: Dawn of the Planet of the Apes (questo il titolo originale del film) si svolgerà infatti quindici anni dopo le vicende accadute nel film di Wyatt e mostrerà un’umanità ormai quasi completamente in balia delle scimmie intelligenti, mentre uno sparuto gruppo di scienziati, riunitisi a San Francisco, cercherà disperatamente di trovare una soluzione per il pianeta.

Fonte: In arrivo il sequel de L’alba del pianeta delle scimmie

Tags: , , , ,

Batman: chi sarà il regista che lo farà rinascere?

{lang: 'it'}

Com’è noto, Il cavaliere oscuro – il ritorno sarà l’ultimo film di Batman diretto da Christopher Nolan: tuttavia, un personaggio così amato e di spessore come quello dell’Uomo Pipistrello è davvero troppo ghiotto per lasciarselo scappare così e, nonostante il film non sia ancora uscito, già si stanno facendo ipotesi su chi sarà il prossimo regista che si occuperà di una sua rinascita.
A questo proposito, la rivista Forbes ha stilato un’ipotetica classifica contenete i nomi dei registi che potrebbero potenzialmente occuparsi della cosa; i meno probabili, attualmente, sono Guy Ritchie e Zack Snyder, mentre tra i nomi considerati più idonei troviamo: Nicolas Winding Refn, Ben Affleck, Matthew Vaughn, Duncan Jones, Neil Blomkamp, Darren Aronofsky, David Yates e Rupert Wyatt.
Chi di loro avrà il grande (e rischioso) onore di raccogliere l’eredità di Nolan?

Fonte: Batman: chi sarà il regista che lo farà rinascere?

Tags: , , , , , , , , , , ,

L’alba del Pianeta delle Scimmie: come tutto ebbe inizio

{lang: 'it'}

Chi di noi non ha presente Il Pianeta delle scimmie, pellicola del 1968 diretta da Franklin J. Schaffner? Da sempre considerato un classico della fantascienza, il film ha dato vita anche a un altro famoso sequel, intitolato allo stesso modo e diretto da Tim Burton nel 2001.
La storia è ovviamente sempre la stessa, cioè quella di un gruppo di scienziati che approdano su di un pianeta sconosciuto interamente popolato da scimmie intelligenti che hanno letteralmente schiavizzato gli esseri umani, per poi scoprire con sommo orrore che quella non è altro che la Terra del futuro.
Guardando questo film, è inevitabile chiedersi come si sia potuto arrivare a uno scenario così apocalittico: ebbene, il 23 settembre conosceremo finalmente la risposta, perché quel giorno arriverà nelle sale l’attesissimo L’alba del Pianeta delle Scimmie, diretto da Rupert Wyatt, che racconterà come l’uomo è arrivato a lasciarsi dominare dalle scimmie.
Il film racconta infatti dello scienziato Will Rodman (James Franco) che, nel tentativo di scoprire una cura per il morbo di Alzheimer (malattia che ha colpito suo padre, interpretato da John Lithgow ), dà accidentalmente vita a una razza di scimpanzé intelligenti, dei quali porta a casa con sé il cucciolo Caesar (Andy Serkis) che, quando viene rinchiuso in laboratorio e maltrattato, sviluppa un desiderio di vendetta che lo porterà a mettersi a capo di tutta la sua razza, coinvolgendola in una vera e propria guerra contro gli esseri umani, guerra che, come viene chiaramente lasciato intuire dal film originale, hanno di fatto vinto. Fonte: L’alba del Pianeta delle Scimmie: come tutto ebbe inizio

Tags: , , , , , , ,

Contagion infetta il box office americano

{lang: 'it'}

Un solo week-end di programmazione è stato sufficiente a Contagion, film apocalittico diretto da Steven Soderbergh, per piazzarsi direttamente al primo posto del box office, spodestando così The Help, dramma sociale rivelazione che in cinque settimane di programmazione aveva incassato la bellezza di centotrentasette milioni di dollari.
Contagion ha riscosso successo anche grazie al suo cast stellare, che vanta nomi quali: Matt Damon, Laurence Fishburne, Jude Law, Gwyneth Paltrow e Kate Winslet, attori di fama mondiale che hanno indiscutibilmente contribuito al successo del film.
Il terzo posto spetta invece a Warrior, anch’esso una new entry: è un dramma sportivo diretto da Gavin O’Connor che vede protagonisti Nick Nolte e Tom Hardy e che alla sua prima settimana ha totalizzato oltre cinque milioni e mezzo d’incassi.
Scende invece di due posti The Debt, interpretato da Helen Mirren, mentre ne recupera uno Colombiana, che si piazza quindi al quinto posto, avendo guadagnato la bellezza di ventinove milioni nel corso della sue tre settimane di programmazione.
La sesta posizione spetta invece al film di Rupert Wyatt L’alba del pianeta delle scimmie, prequel ideale del famoso Il pianeta delle scimmie: nelle sue sei settimane d’uscita ha guadagnato centosessantasette milioni di dollari; resta ora da vedere se il capolista Contagion riuscirà a mantenere il suo primato o se la prossima settimana verrà sbalzato da qualche nuova entrata. Fonte: Contagion infetta il box office americano

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,